mercoledì 7 gennaio 2015

Rovinosa rabbia

Che fatica tollerare la rabbia!
E' faticoso tollerare la rabbia di chi ci sta vicino ma la propria è veramente insopportabile sopratutto se non si riesce a capire esattamente a cosa sia dovuta.
Quando monta lentamente, senza motivo apparente, piccoli contrattempi si sovrappongono e si accumulano provocando un malessere che si diffonde insidioso e quando arriva alla coscienza è rabbia pura, malevola, non quel tipo di rabbia positiva che risveglia i riflessi e l'istinto di protezione.
Sopratutto perchè crescendo subdolamente ha la possibilità di permeare negativamente diverse parti del corpo che reagisce e si difende quando ormai è largamente diffusa.
Rabbia infida che una volta riconosciuta comincia a perdere forza come se parlarne servisse a ridimensionarla e scriverne a scaricarne una buona parte anche se, a volte, le parole preferirebbero fuoriuscire con forza e a voce alta!
Via tutti, alla larga, meglio lasciar sbollire per un tempo indefinibile
che varia da persona a persona,
e spesso svanisce del tutto solo con un forte abbraccio.


Nessun commento:

Posta un commento