domenica 28 giugno 2015

Irrequieta cronica

D - Cosa pensi di fare quindi, vuoi continuare ad uscire, fare cose, inventare nuovi impegni, leggere quantità di libri uno di seguito all'altro, spostare i mobili, mettere tutto in ordine? Pensi che riuscirai alla fine ad essere soddisfatta?
 
R - Non lo so, non riesco a stare ferma, a non pensare a tutto quello che potrei sperimentare,
 ogni tanto fa bene spostare i mobili e trovare nuove sistemazioni...
 
D - Non se diventa una mania, non se ti stanchi tantissimo e arrivi a sera distrutta, non se continui a riempire la tua vita di cose che non ti danno soddisfazione e ti spingono a cercarne altre, devi trovare la tua serenità, prova a trovarti un uomo...
 
R - Non è una novità per me fare un sacco di cose contemporaneamente, ho sempre vissuto così,
ho sempre avuto tanta energia da spendere in diverse attività, ho sempre amato sperimentare, anche quando avevo un uomo, è solo che anche se mi diverto e sono soddisfatta di tutto,
sento che potrei fare di più, come se fossi bulemica, di romanzi,
di esperienze, di cene fuori e appuntamenti.
 
D - Ora ti sento ansiosa, e non va bene, non ti rilassi mai veramente, quando ti siedi prendi un libro o il telefono, vai a letto tardi tre sere di seguito e poi, sfinita, dormi dieci ore come i bambini, il tuo cane sta diventando come te, non riesce a stare fermo...
 
R- Si è vero, anche lui ha molte energie, lo dicono che i cani somigliano ai padroni,
ho un cane irrequieto, non potrebbe essere altrimenti, sto vivendo una vita piena e interessante, e
da che mi ricordo, ho sempre avuto dentro il desiderio di qualcosa di più, a parte cercare il necessario; lavoro, casa, amicizia, ho bisogno di emozioni forti, sempre, continuamente, non posso accontentarmi di sopravvivere, di far passare i giorni, sono vita-addicted,
 se esiste un modo per disintossicarsi, non voglio saperlo

Nessun commento:

Posta un commento