lunedì 10 agosto 2015

Magia del campeggio

Natura, silenzi, profumo di pini e di caffe' al risveglio, trascorrere lunghe giornate senza scarpe,  tempi lenti e rilassati. 
Gli alberi come mobili e muri e i cespugli a indicare la via, la strada e' di sabbia e di aghi di pino, il soffitto di canne che tengono il fresco.
Voglia di insaporire i cibi con spezie ed erbe fresche. Riscoprire il sapore pieno di cibi semplici per la difficolta' di cucinare in modo elaborato.
Scoprire di saper fare tante cose anche senza le comodita' di casa.
Incontrare una quantita' di persone creative, che si inventano la vacanza e anziani pieni di spirito di avventura e di tolleranza verso le diverse abitudini.
Rendersi conto che si vive benissimo  senza essere circondati da tanti oggetti, con semplicita'. 
Imparare a lavarsi i denti davanti a tutti, ad avere un'aria indifferente andando in bagno con la carta igienica sotto il braccio (io mi muovo solo con il mio grazioso beauty case).
Dormire con la coperta anche ad agosto.
La zona griglia diventa luogo di ritrovo ad alto livello di testosterone e conversazione; di tono politico, sportivo e naturalmente massimi sistemi (di cottura della salsiccia).
L'animazione e' limitata alle ore serali, anzi, "notturne" come si dice qui, perche' non e' concepibile che si venga in vacanza qui per non godere del mare e della natura fino al tramonto. Gli animatori; bravissimi, si impegnano ad incuriosire i turisti gia' a partire dagli appelli agli altoparlanti, imperdibili, divertenti, interrompono senza disturbare il "sonoro" della pineta; passi morbidi, uccelli e insetti, vento tra le fronde.
  La natura intorno si fa strada anche dentro di noi, poco a poco, senza che ce ne accorgiamo, riportando lo spirito ad uno stato di quiete dolce e pacificato.
 I polmoni si riempiono di odori solidi, i piedi godono del contatto con la sabbia, i sassi e la corteccia.
L'aria di mare accarezza la pelle salata, i colori cosi' forti  non si fermano agli occhi ma illuminano l'anima.
In campeggio ho scoperto una magia...

4 commenti:

  1. Cara Valentina, condivido in pieno ed è per gli stessi motivi che io e la mia famiglia torniamo qui ogni estate da 5 anni. Prima cambiavano posto ogni anno, ma una magia ammaliante ci ha rapito l'anima e il cuore in questo posto incantato.
    Grazie per averci descritto così bene le sensazioni quotidiane che si vivono solo qui.
    Giuseppe Speranza

    RispondiElimina
  2. Cara Valentina, condivido in pieno ed è per gli stessi motivi che io e la mia famiglia torniamo qui ogni estate da 5 anni. Prima cambiavano posto ogni anno, ma una magia ammaliante ci ha rapito l'anima e il cuore in questo posto incantato.
    Grazie per averci descritto così bene le sensazioni quotidiane che si vivono solo qui.
    Giuseppe Speranza

    RispondiElimina