domenica 27 dicembre 2015

Di vizi e di virtù

Ho il vizio di considerarmi virtuosa
ho la virtù di riconoscere i miei vizi
ed i vostri,
e di accettarli come se fossero abiti,
da cambiare a seconda dell'umore
da indossare pochi minuti, giorni, ore
da portare con decisione
 con tutto l' impegno che serve per comportarsi come si vuole
ci vuole anima, cura e dedizione
non basta stupire con un' impressione
la mia presenza conquista in continuazione
con vizi obbrobriosi, da condannare;
ti perderai nel mio sguardo pieno di calore
ti racconterai alla parte di me che sa ascoltare
ti umilierai per sentire la pelle liscia, da accarezzare
e proprio allora sarò altrove a distribuire le mie virtù
a condividere la gioia dei vizi con chi sceglierò.


Le mani lo sanno

Ora vorrei solo il silenzio delle nostre mani che si cercano,
mani che si nutrono della nostra pelle
ad ogni contatto guariscono le mancanze
come cerotti sulle ferite di quando non siamo insieme.
Ora ritroviamo calore vitale
ora ci scambiamo l'amore con un linguaggio antico che non sa mentire
ora ci riconosciamo dai sensi,
 tu ed io,
sempre uguali e sempre nuovi al cammino di mani curiose
all'ascolto del corpo dell'altro
senza far resistenza
all'assalto di sensazioni
che disegnano il nostro desiderio.

mercoledì 16 dicembre 2015

Breve storia eterna

Cent'anime in solitudine
cert'ansia ed inquietudine
cent'erbe, solubile
c'è lui e lei; volubile
certo legame indefinibile
e fu indissolubile.


domenica 6 dicembre 2015

Regalo di Natale

Tutte le emozioni della giornata si riversano sul cuscino
che le rimugina per ore ed ore
o le sgroviglia in un sonno sano.
Ecco cosa vorrei per Natale; il tuo cuscino vicino al mio,
ogni notte, per accogliere i nostri pensieri e le emozioni vissute.
Un cuscino vicino per condividere i nostri sogni.
Quei sogni che abbiamo pudore di confessare anche a noi stessi
per quella strana, innaturale idea che sia meglio accontentarsi che desiderare di evolvere ancora.
Un cuscino da tirarci addosso con tutte le nostre forze per quelle volte che non saremo d'accordo, per ogni volta che io cercherò di convincerti della mia idea e tu proverai a resistere od il contrario.
Un cuscino da sistemare sotto i nostri corpi quando faremo l'amore, lentamente o con urgenza, come se fosse l'unico modo di comunicare tra noi.
Un cuscino per asciugare le lacrime dei nostri momenti grigi
quando sarà la tenerezza di un abbraccio a ridefinire gli equilibri.
Un cuscino su cui ritrovare i nostri profumi mischiati insieme
a formare un'idea di forte appartenenza.
Un cuscino che ascolti i nostri desideri quotidiani senza portarci a ripiegare
su scelte di comodo per salvare le apparenze. Quando tu avrai voglia di carne,
 io cucinerò l'arrosto anzichè un sano e magro petto di pollo e
quando io avrò voglia di una nuova camicia da notte,
 tu non tornerai a casa con il primo pigiama trovato in negozio.
Un cuscino che accolga le nostre risate
quando avremo voglia di giocare come bambini.
Ecco vorrei solo un cuscino così per questo Natale,
non è chieder troppo, sarà un amore di cuscino
o meglio
due cuscini vicini pieni d'amore.