lunedì 7 novembre 2016

Di te senza più me

Dei tuoi discorsi aulici mi diverte il mio fantasticare
sugli spostamenti delle nuvole.
Delle tue narrazioni narcisistiche ascolto
il tuo senso di solitudine.
Dei tuoi vanti insani adoro il mio senso di superiorità
che sorride, indifferente.
Delle tue argomentazioni aggressive e violente riesco a sentire
la tua assoluta mancanza di coraggio nel vivere.
Delle tue cattiverie indistinte mi piace che ho imparato a difendermi.