domenica 27 dicembre 2015

Di vizi e di virtù

Ho il vizio di considerarmi virtuosa
ho la virtù di riconoscere i miei vizi
ed i vostri,
e di accettarli come se fossero abiti,
da cambiare a seconda dell'umore
da indossare pochi minuti, giorni, ore
da portare con decisione
 con tutto l' impegno che serve per comportarsi come si vuole
ci vuole anima, cura e dedizione
non basta stupire con un' impressione
la mia presenza conquista in continuazione
con vizi obbrobriosi, da condannare;
ti perderai nel mio sguardo pieno di calore
ti racconterai alla parte di me che sa ascoltare
ti umilierai per sentire la pelle liscia, da accarezzare
e proprio allora sarò altrove a distribuire le mie virtù
a condividere la gioia dei vizi con chi sceglierò.


Nessun commento:

Posta un commento