martedì 24 marzo 2015

Bugiardino

Questo libro è indicato per forti personalità che non si lasciano influenzare da sensazioni altrui,
 per palati raffinati che si appassionano all'analisi del puro pensiero talvolta
fine a sè stesso e del semplice esercizio stilistico. E' una raccolta
di riflessioni nelle quali l'autore riconosce e rivela la propria anarchia di fronte alle
convenzioni sociali, la fatica di intessere e portare avanti relazioni di qualsiasi
tipo pur con la consapevolezza della loro positività per il benessere psicofisico.
La sua conclusione riguardo alla vita vissuta, i viaggi e l'esplorazione del mondo circostante è che questi sono completamente inutili alla comprensione del mondo stesso per un uomo intelligente,
il quale dovrebbe essere in grado di immaginarne un'ampia visione.

  AVVERTENZE

Si consiglia l'assunzione di forti 
dosi di caffeina durante la lettura.

POSOLOGIA
 
Leggere dai dieci ai venti pensieri al giorno per non sovraccaricare
la mente e dar tempo alle riflessioni emerse di sedimentare
 
CONTROINDICAZIONI
 
Il libro non è adatto ad individui con tendenze depressive  e
abitudini maniacali, se ne sconsiglia inoltre la lettura nel mese di novembre
e in giornate grigie e piovose.