giovedì 30 luglio 2015

Mare agitato

Io ti aspiro e non ti sfido
ti assorbo e ti serbo dentro di me
la tua musica mi lega a te da sempre
sono parte dei tuoi umori
la tua tempesta mi culla e mi conquista
la tua calma mi accoglie e mi energizza
dalla tua spuma mi lascio inebriare
la tua trasparenza non puo' farmi male
con gioia e timore provo ad entrare
la sabbia sotto i piedi sento scivolare
un'onda, poi l'altra come un respiro
per questo sono nata; tu sei il mio destino.

Nessun commento:

Posta un commento