venerdì 2 gennaio 2015

Legàmi



Facciamo una gara, cara sorella;
facciamo la gara a chi è più bella
coraggio, mettiamo, al centro, sul piatto,
ciò che abbiam fatto di bello e di brutto.
Non ho timore, lo sai, di farti vedere
quanto in una vita ho imparato a valere
quanto ogni giorno, da quando sono nata,
grazie alle sfide con te, mi sono allenata
e quanto ogni volta che c'era bisogno,
ho sentito la tua presenza d'intorno.
Sai che in caso di necessità
mi troverai sempre in prossimità
tu, prima amica della mia esistenza,
scuola e palestra di resistenza
tu, fonte massima di delusione
quando subentra l'incomprensione,
tu che sarai come in un'antica novella,
la mia eterna complice e rivale, sorella!

Nessun commento:

Posta un commento