venerdì 2 gennaio 2015

Tre



Splendidi mattini
vividi, immaturi, mai più bambini,
siedono vicini
su morbidi cuscini
timidi cugini
vulcanici sincronici alieni d'apprensioni
animi affini.
Cuori ed intenti nobili
minimi secondi fini
pensieri confusi e candidi
raminghi oltre confini,
adorabili visioni di futuri da imbastire.