martedì 26 luglio 2016

Schiuma di mare

Zitti, zitti, voglio ascoltare il mare.
Sembra aver tante cose da dire;
non a tutti, certo,
sceglie con cura, e non sempre racconta una storia.
Con piccole onde e sbuffi di bolle, sussurra:- Siediti qui davanti.
Dopo un po' alza il tono ed il volume e la schiuma...
E la sua onda rimbomba:- Vieni dentro, ti prendo,
ti abbraccio, ti sostengo,
tu non eri terra portata dal vento, eri schiuma,
eri la mia corrente.
Vieni, torna a casa.

Nessun commento:

Posta un commento